x
0 0
Risotto con zucca e pancetta

Risotto con zucca e pancetta

Il risotto alla zucca e pancetta è un ottimo primo piatto facile e veloce da preparare.

  • 44 minuti
  • Easy

Ingredients

Directions

Share

Per la realizzazione di questa ricetta ho scelto come ingredienti l’olio extravergine di oliva bio della ditta Azienda agricola Mons Aureus , il riso basmati della ditta Il Buon Riso e il burro leggermente salato della ditta Lurpak.

Il Buon Riso è la storia del riso piemontese. Dal 1949 nei negozi e nelle case di chi ama le cose buone. È il riso più venduto in Piemonte, una terra che di riso se ne intende. Oltre al buon riso, selezionato e lavorato con rigidi standard qualitativi, la buona farina da miscele esclusive dei migliori grani teneri e duri, e la buona polenta, da saporiti e autentici mais italiani. L’azienda ha una vasta gamma di prodotti: Roma, Carnaroli, Arborio, Ribe. E nella linea firmai risi da gourmet: il nero Venere, il rosso Ermes, l’Integrale, il Vialone Nano, il Basmati. Il riso basmati ha il profumo seducente dell’Oriente. Aprite il pacco e vi sentite pervadere dal profumo d’oriente: dolce, aromatico, suadente.
Con il calore della cottura il profumo si fa ancora più intenso e persistente. Nella lingua indiana, Basmati significa profumato, e lo scoprirete subito. È un sentiero profumatissimo che ti accompagna per mano e per i sensi fino nell’India più affascinante, più misteriosa e più ricca di sapori seducenti. Da provare con il pesto, il curry, o come contorno per verdura, pesce, carne (specialmente il pollo, meglio ancora se al curry).

L’Azienda Agricola Mons Aureus di Antonella Losito nasce nel 2014 con il desiderio di recuperare la cultura, le tradizioni ed i prodotti di un’area collinare localizzata in Abruzzo tra le frazioni di Villa Vallucci e Schiaviano, nel Comune di Montorio al Vomano, Teramo. Il territorio, pur essendo localizzato alle pendici del Gran Sasso d’Italia, a circa 500 mt s.l.m., affaccia sul Mare Adriatico da cui dista circa 30 km e beneficia, pertanto, del particolare microclima che ne deriva. L’olio extravergine di oliva dell’Azienda proviene, dunque, da un’area che è storicamente vocata alla produzione di tale prezioso alimento ed è il frutto della rinnovata e sapiente cura di antichi uliveti che, abbandonati nel corso degli anni, sono stati recentemente recuperati. Non sono stati effettuati trattamenti alle drupe o alle piante e nella concimazione sono stati utilizzati esclusivamente prodotti ammessi in agricoltura biologica. La molitura delle olive è stata effettuata quotidianamente in un moderno impianto di estrazione a freddo a due fasi per garantire inalterate le proprietà organolettiche del prodotto. Il risultato è un olio extravergine di oliva dal sapore fruttato medio raro e di elevatissima qualità.

Il 23 ottobre 1901 “Lurmark” è diventato un marchio registrato e nel contempo il riferimento in base al quale sarebbe stato successivamente giudicato qualsiasi altro burro. Dal 1911 regolari degustazioni alla cieca e campioni settimanali hanno significato che solo i migliori caseifici possono utilizzare il marchio Lurmark Danish Butter, un livello di controllo che vi garantisce di ricevere solo la migliore qualità di burro in assoluto. Con i suoi famosi “lur” intrecciati – strumenti musicali dell’Età del Bronzo, divenuti simbolo della Danimarca – il marchio continua a identificare il burro Lurpak® di prima qualità che amate. La buona cucina non merita niente di meno..Solo nel 1957 il Lurmark Danish Butter è diventato il Lurpak® che conosciamo e apprezziamo oggi. Fin da quando la Danimarca ha invitato gli altri paesi a provare il suo burro, questo è diventato un ingrediente principe nelle cucine di tutto il mondo. Dalla padella al forno, per arrostire e da spalmare, Lurpak® è venduto in più di 75 paesi e sostenuto da un numero crescente di affezionati estimatori che meritano il burro della migliore qualità e niente meno. Per creare il gusto raffinato di Lurpak® abbiamo unito i metodi tradizionali alle tecnologie più all’avanguardia. Lurpak® è un burro lattico dal colore pallido. Il processo inizia con circa 20 kg di latte intero per produrre 1 kg di burro. La parte migliore e più gustosa del latte – la panna – viene attentamente “stagionata” prima di essere utilizzata per produrre il burro. Vengono quindi aggiunte le colture di fermenti lattici che conferiscono quella nota fresca e leggermente aromatica che unita all’inconfondibile cremosità creano il tipico aroma Lurpak®. Tutto qui! Non vengono aggiunti altri ingredienti, a parte un pizzico di sale alla varietà leggermente salata. Lurpak® inconfondibilmente fresco, incredibilmente – leggermente aromatico. Perfetto per cucinare, per preparare dolci e gratinare, semplicemente da spalmare e per qualsiasi cosa si voglia ‘creare’ in cucina. Il Burro Lurpak® leggermente salato è realizzato da pura panna fresca con un pizzico di sale – il burro Lurpak® leggermente salato ha una freschezza e leggerezza ormai leggendaria. E’ perfetto per miscelare, per arrostire, abbrustolire, condire e cuocere tutti i tipi di creazioni.

Ringrazio le tre aziende per avermi omaggiato di questi ottimi prodotti.

 

Steps

1
Done

Puliamo la zucca da semi e filamenti, priviamola della scorza e tagliamola a dadini piccoli. Lessiamone metà in un litro di acqua con il dado vegetale.

2
Done

Tritiamo finemente gli aghi di un rametto di rosmarino. Grattugiamo il parmigiano 10 secondi velocità 8 e mettiamo da parte.

3
Done

Inseriamo nel boccale la cipolla e tritiamo 5 secondi velocità 7. Ripetiamo l'operazione. Uniamo 50 gr di burro e rosoliamo 3 minuti 100° velocità 1.

4
Done

Versiamo il riso e l'olio e tostiamo 3 minuti 100° antiorario velocità soft. Aggiungiamo i dadini di zucca crudi e sfumiamo con il vino bianco 2 minuti 100° antiorario velocità soft. Uniamo gli aghi di rosmarino tritati e 800 gr di brodo assieme alla zucca cotta.

5
Done

Cuciniamo per il tempo indicato sulla confezione del riso a 100° antiorario velocità soft. Teniamo il misurino pieno di acqua (o di brodo) sul Bimby, da utilizzare se il riso dovesse asciugare troppo.

6
Done

Regoliamo di sale e di pepe, aggiungiamo il restante burro, il parmigiano grattugiato messo da parte e mantechiamo 1 minuto 100° antiorario velocità soft. Decoriamo con un rametto di rosmarino e delle striscioline di zucca cruda.

7
Done

Per rendere il risotto più cremoso, possiamo frullare la zucca cotta nel brodo prima di aggiungerla alla preparazione. Utilizziamo sempre la zucca ben matura e di un giallo intenso per dare al piatto un sapore più spiccato.

8
Done

Possiamo aggiungere in cottura 2-3 fiori di zucca tagliati a striscioline, se graditi.

Irene Milito

previous
Minestra di bietole
next
Cupcake ragnetto al cioccolato
previous
Minestra di bietole
next
Cupcake ragnetto al cioccolato

Add Your Comment